Mangia crudo e spendi meno – 7 consigli per aiutarti a risparmiare soldi seguendo una dieta crudista!

save money

Ho deciso di scrivere quest’articolo per condivere con te che mi stai leggendo alcuni semplici trucchetti che mi consentono di seguire una dieta vegan prevalentemente crudista senza bisogno di spendere un capitale! Devo confessarti che all’inizio non è stato semplice perchè non conoscevo bene alcuni concetti fondamentali da tenere a mente quando si inizia questo percorso ma ora che è già passato un po’ di tempo da quando ho deciso di seguire questo stile di vita ti posso snocciolare tranquillamente qualche consiglio utile per risparmiare dindini! 🙂

 

Premettiamo che seguire un’alimentazione crudista basata prevalentemente sulla frutta costa di più che seguire un’alimentazione vegan a base di carboidrati, questo è poco ma sicuro!

 

Tuttavia questo tipo di alimentazione e stile di vita ci consente di risparmiare soldi prima di tutto in medicinali e poi anche in prodotti di bellezza, perchè il potere della frutta e della verdura agisce anche sulla pelle e di conseguenza potremmo dire addio a fondotinta, correttori e costosi prodotti per i capelli e per la pelle in generale! E già soltanto eliminando queste spese metteremo da parte un bel gruzzoletto! Io lo trovo assolutamente fantastico!

 

Ma ora andiamo direttamente al sodo con i 7 consigli:

  1) Scegli un alimento densamente calorico ed economico e fai di quello la base della tua alimentazione. Normalmente i cibi base della nostra alimentazione soprattutto qui da noi in Italia sono il pane e la pasta giusto? Nell’alimentazione vegan crudista come base abbiamo sempre i carboidrati ma questa volta avremo carboidrati “vivi”! 🙂 Le banane sono un ottimo esempio di alimento base, densamente calorico e soprattutto economico rispetto ad altra frutta. Io ad esempio quando vado a fare la spesa riempio il mio carrello di banane e poi compro altra frutta e verdura per variare i nutrienti ma la base della mia alimentazione resta sempre il “frutto dell’ammor” ! ;P Al contrario, se dovessi basare la tua dieta crudista su fragole o ciliege o altra frutta meno densa delle banane a livello calorico, dovresti spendere davvero una fortuna per arrivare a raggiungere una quota calorica, ad esempio, di 2000 calorie giornaliere. Quindi il mio consiglio è: scegli le banane come tuo “pane quotidiano”! In molti supermercati si trovano anche a 98 cent al kg e quando stanno in offerta ancora a meno!:)

  2) Non comprare solo cibo biologico! Sembra che abbia detto una follia vero? In realtà più cibo bio si consuma meglio è, ma pensare di basare interamente la propria alimentazione solo ed esclusivamente su alimenti biologici purtroppo non è realistico per le tasche di noi comuni mortali! 🙂 In verità è meglio mangiare frutta e verdura provenienti da agricoltura convenzionale che non mangiarne affatto! Quello che devi sapere è che ci sono alcuni cibi che possiamo tranquillamente comprare non biologici come l’avocado, i meloni, i mango, gli ananas ed in generale tutto ciò che non appartiene alla categoria della “Sporca dozzina” dei cibi più trattati.

3) Compra locale e a “cassettini”: uno dei modi per avere a disposizione prodotti non solo economici ma anche freschi e di buona qualità è quello di farsi un giro per i mercati locali (ce ne sono in ogni città), fare amicizia con un fruttivendolo e comprare “a cassettini”. In questo modo il fruttivendolo ti farà sicuramente sconti sempre maggiori ogni volta che lo andrai a trovare e magari a volte ti regalerà anche una cassettina di cachi maturi, chissà…:) Se poi vedi che hai acquistato troppa frutta e te ne ritrovi la casa piena, puoi sempre congelarne una parte, come faccio io con le banane quando le trovo in offerta, tanto poi puoi scongelarle per riutilizzarle ad esempio per i tuoi frullati! :).  Un altro modo per comprare locale e risparmiare è sicuramente quello di cercare un gruppo d’acquisto nella tua zona. Di solito se ne trovano anche di quelli che fanno agricoltura biologica! Su questo sito ad esempio http://www.retegas.org/ puoi trovare il G.A.S. più vicino alla tua zona! Comodo vero?

  4) Cerca nei supermercati e dal fruttivendolo la frutta matura: di solito le persone non comprano frutta troppo matura che viene normalmente relegata ad un posticino angusto in qualche angolo del supermercato. Tu chiedi sempre se ne hanno! Di solito la frutta matura, come ad esempio le banane, viene sempre scontata di parecchio rispetto al prezzo originale e vedrai che una volta che avranno imparato a conoscere i tuoi gusti, ti avvertiranno loro quando ne avranno a disposizione! Garantito! 🙂 in questo modo non solo avremo risparmiato ma avremo a disposizione della frutta da poter consumare subito e piena di nutrienti preziosi che non sono disponibili nella frutta acerba! Due piccioni con una fava! 🙂

5)  Compra dai distributori di frutta all’ingrosso: puoi anche farti un giro dal distributore di frutta e verdura all’ingrosso della tua zona e chiedere se fanno vendita diretta al pubblico e in quali giorni della settimana.

  6)Evita o riduci i superfoods: non è detto che se segui una dieta crudista devi per forza ricorrere all’uso di questi supercibi come la maca, o la spirulina, solo per citarne alcune. La frutta e la verdura, specialmente se coltivate in terreni fertili e non sfruttati, sono già di per sé dei supercibi, quindi se segui la dieta crudista in maniera corretta non ti servirà altro!

  7) Fai una lista della spesa: questa è una cosa fondamentale da fare prima di andare a fare la spesa perchè sappiamo benissimo che se non abbiamo le idee chiare su cosa comprare, andrà a finire che spenderemo soldi per cose che poi non utilizzeremo e che marciranno in frigo…

Bene, questi sono i miei consigli per aiutarti a risparmiare pur seguendo una dieta crudista.

 

Se hai altri consigli o suggerimenti, scrivimi pure qui sotto nei commenti! 🙂

 

14 commenti su “Mangia crudo e spendi meno – 7 consigli per aiutarti a risparmiare soldi seguendo una dieta crudista!”

  1. grazie per tutte queste preziose info…io sto mangiando vegan/crudista…vedo che il gusto per i cibi si trasforma pian piano e quando riesco a sostituire qualche cibo in maniera stabile ne sono felice, senza forzature…come pure tornare a qualche cibo cotto il cui sapore ancora mi intriga per compiere fino in fondo l’esperienza emozionale…mi piace questa modalità…il mio corpo sta bene in salute e il mio aspetto diventa sempre più senza età…e fra poco ne compio 62….grazie tante benedizioni

    1. Ciao Kamya! benvenuta nel blog! 🙂
      da quando è che sei vegan crudista? anche io ho notato questo cambiamento pazzesco nel gusto! ora riesco ad apprezzare anche i sapori più semplici e se mangio cotto mangio con pochissimo sale e senza olio!
      continua così che siamo sulla strada giusta! 😉

      1. Ciao Georgia, ho ritrovato il blog per caso e solo ora ti posso rispondere, sono vegan da diversi anni, non rigidamente anche se latticini, formaggi e uova nn fanno più parte della mia dieta perchè nn mi piacciono proprio più, ad eccezione di qualche pizza vegetariana raramente ed in compagnia, e ho iniziato con il crudo dall’agosto 2012, facendo un corso, dove ho imparato a preparare diversi piatti tradizionali in maniera crudista, così ora alterno e vario con fantasia, stasera ad esempio una super ricca insalata con tutte le verdure verdi scuro del momento: cavoli neri, bietole, cicoria e insalatini, radicchino rosso,finocchi e arance…che danno un gusto super al tutto….questa settimana poi dieta super leggera in preparazione del secondo lavaggio del fegato in coincidenza con la luna nuova…sto sperimentando che purificare l’organismo è un ottimo modo per cancellare le memorie cellulari del cibo di un tempo, e soltanto dopo queste purificazioni periodiche, riesco a sostituire sempre il cibo dal cotto al crudo….bene grazie per questo spazio un abbraccio Kamya

        1. mmmm…a proposito di voglie…mi hai fatto venire una super voglia di quella insalata con le verdure a foglie scure che prepari!
          io ancora non ho avuto modo di effettuare depurazioni del fegato, ma se mi dici che funzionano penso proprio che proverò!
          un abbraccio!
          Georgia

  2. Verso la chiusura dei mercatini o dei mercati all’ingrosso tendono ad abbassare i prezzi.
    Grazie dei consigli.
    Ciao,
    Antonella

    1. Ciao Anna! si le pere vanno benissimo anche se sono meno caloriche rispetto alle banane, poi in questa stagione puoi consumare anche cachi e arance, kiwi, mele, ananas…:)

  3. grazie per i consigli, io è praticamente 1 anno che sono crudista ma non riesco ancora a stabilizzare le quantità dei pasti, mi puoi fare uqalche esempio, grazie

  4. nn c’è una persona italiana in grado di testimoniare una perdita di peso o di celullite invece di prendere ad esempio solo persone straniere?

    1. Ciao Antonella!
      il problema è che in italia il crudismo è approdato solo di recente e per vedere questi risultati ovviamente ci vuole tempo perchè stiamo sempre parlando di soluzioni naturali e non di operazioni chirurgiche….
      comunque io posso già essere una testimonianza per questo stile di vita perchè ho visto ridurre di molto la mia cellulite soprattutto sulle gambe e poi ricordiamoci che oltre a questi benefici esteriori l’alimentazione e lo stile di vita vegan crudista portano migliaia di altri benefici in termini di qualità della vita, di leggerezza, di aumento dell’energia, di scomparsa di dolori, nel mio caso dei dolori mestruali e si potrebbe continuare così all’infinito! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares