Come preparare il succo di melograno senza centrifuga e senza estrattore!

Che il melograno sia uno dei frutti più straordinari ormai è risaputo. Sarebbe infatti da sciocchi non farne incetta ora che è il loro periodo perché sono ricchissimi di antiossidanti e come ben sappiamo soprattutto noi donne ci aiutano a mantenerci sempre belle giovani, svolgo un’azione protettiva nei confronti dei reni, inoltre il succo di melograno è utilissimo per chi ha avuto o ha problemi con il fegato, è un’arma di difesa potentissima contro i malanni invernali poiché ricchissimo di Vitamina C, inoltre i melograni sono strapieni di polifenoli che contribuiscono a proteggerci dalle allergie, hanno la capacità di ridurre il colesterolo alto e secondo alcune ricerche questo fantastico frutto invernale è anche una manna per il tumore al seno, alla prostata e alla pelle! Ed i benefici non finiscono qui, io ne ho elencato soltanto i principali ma in definitiva direi proprio che “il succo di un melograno al giorno toglie 1000 malattie di torno!”:)

 Bene, dopo aver passato in rassegna gli innumerevoli benefici del melograno direi di passare alla parte pratica: come ottenere il succo del melograno anche se a casa non abbiamo ancora né centrifuga e né estrattore di succo? In realtà la risposta e’ molto semplice: basta avere uno schiaccciapatate! Si avete capito bene ragazze! Ovviamente non si può pretendere che con questo strumento così rudimentale escano litri e litri di succo però mentre aspettiamo che magari qualche anima pia ci regali un bell’estrattore di succhi possiamo facilmente rimediare in questo modo! 🙂

foto(3)
Allora gli ingredienti sono:
-uno schiacciapatate
-2/3 melograni (ma anche di più se volete, anzi più ne schiacciate meglio è! :))
-una tazza capiente
-una forchetta o un cucchiaio grande
-una gatta che vi fa da assistente chef (opzionale)

foto(2)
1)Allora il primo passaggio è prendere il melograno, tagliarlo a metà e inziare a sgranarlo. Per quest’operazione potete fare in 2 modi: o sgranarlo con una forchetta e far cadere i chicchi in una ciotola oppure seguire il metodo proposto dai ragazzi di cucina bioevolutiva: http://www.youtube.com/watch?v=kZwuL0a5Rdk
foto 22
2) il secondo passaggio è mettere piano piano i chicchi sgranati nello schiacciapatate ma non tutti insieme altrimenti l’operazione sarà più difficile e non estrarrete tanto succo. Mettetene un po’, schiacciate e poi una volta tolti quelli schiacciati passate ai successivi.
foto 33
Qui l’assistente sta controllando che io esegua tutti i passaggi per bene! Con lei al vaglio non posso permettermi errori! 🙂
foto11
3) Continuate così finquando non avrete schiacciato tutti i chicchi! Ma proprio tutti mi raccomando! Ed ora voilà, la vostra bomba liquida antiossidante, ringiovanente, antinfluenzale e chi più ne ha più ne metta è pronta! 🙂

Che ne pensate di questo metodo? Avete già sperimentato altri metodi alternativi a quello dello schiacciapatate per estrarre il succo del melograno? Se avete consigli o suggerimenti inserite il vostro commento qui in basso! E….Crudiamoci!!! 🙂

5 commenti su “Come preparare il succo di melograno senza centrifuga e senza estrattore!”

  1. Ciao Georgia!! complimenti per l’articolo e per il gatto! è meraviglioso!! io ho usato anche uno spremiagrumi elettrico, è un po’ meno comodo che con le arance, ma funziona 😉

    1. Ciao Fulvia!
      grazie! Mimi effettivamente è molto fotogenica! ma è anche molto ruffiana perchè non appena vede una macchinetta fotografica subito si mette in posa! ;P
      ok allora proverò anche con lo spremiagrumi!
      un abbraccione! 🙂

  2. con il melograno le ho provate tutte! Il passapomodorocon il disco a buchi medi è la cosa migliore, molto meglio dello schiacciapatate. Naturalmente prima bisogna sgranarlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares