La regola d’oro per dimagrire

Quando si inizia a mangiare sano, che si scelga una dieta crudista o meno, la tendenza generale è quella di cadere a volte nella trappola del cibo spazzatura: torte, biscotti, gelati, cioccolata, hamburger, patatine, …e chi più ne ha più ne metta! Il problema è che nella fase successiva all’ingestione di questo cibo morto, che in sé non ha più alcuna sostanza nutritiva, ci si sente private delle proprie energie, spesso ancora affamate, e soprattutto con qualche etto o addirittura con qualche chiletto in più! È come se nonostante tutta la mole di cibo che abbiamo ingurgitato ancora non siamo del tutto sazie e sentiamo il bisogno di mangiare ancora e ancora e ancora e ancora…! Non è vero? 🙂

 Ora ti starai sicuramente chiedendo che cosa puoi fare per risolvere questo problema. In realtà è molto più semplice di quello che immagini perché la prima regola è:

 

Mangia di più!

 

Esatto hai capito bene! Se dopo una scorpacciata di dolci, pizza, patatine e altro cibo spazzatura (o anche di cibo crudo, perché no?) senti ancora i morsi della fame e sei di nuovo lì davanti al frigorifero, da un lato presa dai sensi di colpa, perché sai che mangiando ancora inevitabilmente metterai su altro peso, ma dall’altro senti le grida del tuo stomaco che implora: “Cibo, cibo!”, la soluzione sta proprio nel diminuire queste “voglie pazze” che ti assalgono ed aumentare le quantità di cibo “buono”!

Ma procediamo con ordine e chiediamoci prima di tutto: da dove derivano queste voglie? È normale averle?

Avere queste voglie improvvise di cibo non è normale! Anzi! Se il corpo implora cibo vuol dire che non l’abbiamo nutrito a sufficienza, o per meglio dire non l’abbiamo nutrito a sufficienza col cibo giusto. Le nostre cellule infatti sono, per così dire, “programmate” per riconoscere soltanto del cibo integrale, non raffinato, così come madre natura l’ha creato, quindi nello stato più integrale possibile. Se noi al contrario lo nutriamo con del cibo super raffinato, come quello che troviamo comunemente sugli scaffali dei supermercati, pieno zeppo di farine e zuccheri raffinati, coloranti, addensanti e altre sostanze che il corpo giustamente non riesce a riconoscere, e ad assimilare per trarne nutrimento, ha poi tutto il diritto di chiederne altro per riuscire a svolgere tutte le funzioni necessarie per farlo funzionare.

Dunque il segreto per non cadere più in tentazione sai qual è? É quello di nutrirlo con ciò di cui ha veramente bisogno, ovvero: frutta fresca, cereali integrali, verdure, e una piccola porzione di noci e semini.

Prova a mangiare tanta frutta fresca quanta ne vuoi, senza darti dei limiti, come invece ci dicono spesso, e prova anche a diminuire il sale e vedrai che il tuo peso subirà un calo drastico e non avrai più voglia di cibo spazzatura e cibo cotto in generale.

Per esperienza ti dico che…

Per quanto riguarda la mia esperienza personale ti dico che c’è stato un periodo in cui venivo letteralmente presa dai morsi della fame soprattutto durante le ore notturne. Aprivo la dispensa e facevo fuori tutto quello che mi capitava sotto tiro, soprattutto dolci e biscotti e ovviamente continuavo a lievitare sempre di più. Ero arrivata al punto in cui ho dovuto “aggiornare” il mio guardaroba con tanti pantaloni nuovi di 2/3 taglie più grandi rispetto a quelli che indossavo normalmente!

Poi ho scoperto la dieta crudista ad alto contenuto di carboidrati e a basso contenuto di grassi e da lì in avanti mangio ciò che voglio e quanto voglio senza dovermi preoccupare della bilancia! 🙂

E quindi?

Perciò se ora ti senti assalita dai morsi della fame, preparati un bel frullato di fragole e banane oppure gustati al sole un’ottima macedonia di pesche, fragole e limone!

La vita è così dolce, perché rinunciare ai suoi piaceri? 🙂

P.S. Anche tu sei stanca di avere la pelle a buccia d’arancia? Allora ti consiglio di scaricare subito il mio report gratuito in PDF: “Addio Cellulite!” In questo report scoprirai come liberarti della cellulite attraverso la dieta vegan crudista!

Scaricalo subito cliccando qui sopra!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares