Come preparare il pesto vegan senza olio! (Veloce, a basso contenuto di grassi e senza pinoli)

Come ti ho spiegato in questo video , da qualche mese a questa parte ho deciso di non fare più uso di olio nella preparazione delle mie ricette vegan. Perciò sto riadattando le mie ricette preferite in questa nuova chiave “no oil” e “low fat” e devo dire che oltre ad essere sicuramente molto più salutari, sono anche molto gustose! Provare per credere! 🙂

Quindi, in questa nuova video ricetta io e Matteo ti facciamo vedere come preparare un pesto vegan, in maniera facile, veloce, ma soprattutto senza olio e a basso contenuto di grassi! I pinoli li abbiamo esclusi perché di questi tempo costano troppo ma li abbiamo sostituiti egregiamente con un altro tipo di frutta secca che scoprirai nel video!

 

Qual è la tua ricetta di pesto vegan preferita?

Se hai domande scrivimi nei commenti! 🙂

 

 

10 commenti su “Come preparare il pesto vegan senza olio! (Veloce, a basso contenuto di grassi e senza pinoli)”

  1. Volevo leggere la ricetta del pesto vegan ma non ci sono riuscita poi volevo chiederti un parere io col freddo soffro di cattiva circolazione mani e piedi il motore per scaldare il corpo non funziona sempre bene ho anche per il momento alcuni piccoli colloidi alla tiroide mi hanno consigliato l’olio di lino tu cosa mi consigli dato che sei contraria all’uso di olio perché infiammatorio grazie carissima per la risposta

  2. Complimenti bella simpaticona, hai una bella creatività e fantasia il pesto senza olio!…sono vegan da oramai più di 3 anni con dei buoni benefici psicofisici, ispirato dal Valdo Vaccaro e poi proseguito con il canadese Frederic Patenaude che enfatizza gli smoothies (frullati) a ragione, con un basso consumo di grassi, ma portando avanti anch’egli la linea crudista tendenziale, quindi qualcosa di cotto ci sta, motivato dalla ricerca della dieta ideale per l’essere umano, avendo esaminato quella di diverse culture, usi e costumi, salute, longevità ed energia dal punto di vista igienista.
    Purtroppo il tempo limitato non mi permette di dedicarmi troppo alle prelibatezze, ma mi fa piacere sapere di questo tuo blog e del lavoro che stai facendo in merito. Brava a te e anche al tuo uomo che ti aiuta. Cheer 🙂

    1. Ciao LOrenzo!!! pure noi abbiamo sempre pochissimo tempo però quei 20 minuti al giorno per prepararti un piatto sano dedicateli! ;P
      un abbraccio!

  3. Ciao Georgia,
    Senza usare il tofu, anacardi o patate (che non c’entrano molto con la pasta…e con il pesto…:)) si può fare in un altro modo (tradotto…ecco la mia ricetta 🙂 ):

    – Abbondante basilico
    – 1 zucchina cotta a pezzettini
    – 1/3 o mezzo avocado
    – pinoli a piacere (bastano 25/30gr x porzione abbondante)
    – Limone spremuto (1/2 cucchiai)
    …e frullare tutto!

    Il top se si condiscono gnocchi fatti in casa, magari fatti di sole patate e fecola di patate (provare per credere!)

    Volendo si può aggiungere una punta di mozzarisella se dovessimo averne a disposizione, ma è già ottimo così.

    Non si andrebbe neanche oltre il 10% di grassi, a patto di non farne ulteriore uso durante la giornata.
    Bye

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Shares